Mogherini e Netanyahu

Condividi l'articolo
FaceBook  Twitter  
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Gli israeliani ed il loro governo con a capo Netanyahu, non sono convinti della buona fede degli arabi del posto, che dicono di voler riprendere i colloqui di pace . Le formazioni arabe in terra santa nei fatti, non vogliono affatto riprendere i colloqui di pace che implichino come conseguenza il riconoscimento di Israele e del diritto ad esistere al pari di ogni altro popolo. Queste formazioni arabe come la maggioranza dei paesi arabi, professano apertamente e con disinvoltura la distruzione della civiltà giudaico cristiana occidentale, la distruzione dello stato ebraico e il genocidio degli ebrei in Israele ed in tutto il mondo

Il recente viaggio della Mogherini nulla di nuovo ha aggiunto a quanto tutti sanno della questione. Da un lato Israele pronto a riconoscere uno stato palestinese che li riconosca , dall'altro i gruppi nazi-fondamentalisti islamici palestinesi a cui appartiene lo stesso falco Abu Mazen, che sfruttando l'appoggio dei paesi occidentali assetati di capitali e di petrolio arabo , hanno letteralmente preso per i fondelli la inesperta della questione di turno che le è capitata tra le mani recentemente, la Mogherini appunto.

Lei e il suo staff sarebbero convinti della sincerità dei palestinesi.

In qualità di capo della diplomazia europea sarebbe comunque decisa a tentare di rilanciare il processo di pace, coinvolgendo anche i Paesi arabi.

Infatti domenica scorsa Mogherini era Doha. Li ha incontrato i ministri degli Esteri del Consiglio di cooperazione del Golfo ( Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Oman, Kuwait e Bahrein), chiedendo di collaborare per rilanciare l'iniziativa di pace araba del 2003, a cui i palestinesi non hanno mai aderito."Credo che un coinvolgimento del Consiglio di cooperazione del Golfo, in particolare un aggiornamento dell'iniziativa di pace araba, potrebbe essere fondamentale per offrire una nuova cornice regionale, una nuova cornice internazionale, a un rilancio del processo di pace", ha detto Mogherini al termine dei colloqui.

Pura illusione.

Nessuno dei paesi coinvolti dalla Mogherini intende risolvere la questione , trattandosi di andare contro la loro immutata politica pluridecennale che prevede una sola soluzione : la distruzione di Israele il genocidio di tutti gli ebrei , la distruzione della civiltà giudaico cristiana occidentale.

Anche in questo caso possiamo concludere che niente di concreto è stato fatto.

Che cosa ha ottenuto di concreto la Mogherini nel suo recente viaggio ? Un paniere pieno di fumo ed un mucchio di bugie da parte dei paesi arabi . Esattamente come è capitato in tutti questi anni ai suoi predecessori : una totale presa in giro.

Condividi l'articolo
FaceBook  Twitter